La Mattarella

La mattarella al lavoro

Tania è nata nel Mendrisiotto in una calda estate del 1983. Da madre e padre italiano Tania già da bambina si diverte cucinando minestre di giornale cotte al sole e da più grandicella si diverte a deliziare la famiglia con diverse ricette di sua invenzione.

Accantonando l’idea di intraprendere una carriera in cucina, Tania si diploma alla scuola di commercio per lavorare diversi anni come impiegata.
Diventa mamma e, irrequieta come sempre, sente la necessità di impiegarsi per qualcosa di gratificante oltre le sue dolci bambine. Decide di raccogliere fondi per aiutare le persone in diffcoltà e decide così di dare il suo contributo vendendo agli amici e a parenti pasta artigianale. Il consenso è sicuramente più ampio di quanto non si fosse aspettata. La gratificazione di far felici le persone tramite il cibo le riempie il cuore.

Con un pizzico di pazzia e molta fantasia decide di rendere questa sua passione anche la sua professione. Dopo molte ore di corso da pastai professionisti, aggiungendo la sua firma ai suoi prodotti, comincia a vendere pasta fresca all’uovo, pizzoccheri e infine specializzandosi negli gnocchi aprendo il suo laboratorio che chiama La Mattarella.
La sua missione è quella di riportare il gusto autentico, rustico e genunino che ha il potere di farci tornare alla memoria i pasti preparati a casa con cura dalle sagge mani dei nostri nonni. A causa della troppo diffusa lavorazione industriale a base di fiocchi di patate e pastoni commerciali, Tania ha capito che quello che mettiamo in tavola spesso non è quello che pensiamo che sia. Decide quindi di mantenere sempre fede al suo obiettivo patata dopo patata crea i suoi gnocchi, e la sua pasta, solo utilizzando materie prime di prima qualità.

Oggi Tania è diventata la Mattarella, un’artigiana che vive della sua passione e mette ogni giorno grande impegno e amore in tutti i prodotti che escono dal suo piccolo, grande laboratorio.